Dobbiamo tutti studiare!

Dobbiamo tutti studiare!

E seduti comodi sul divano ascoltiamo di lavoratori che muoiono, di altri che si fanno male in maniera seria, di altri che sono stressati, di altri che si prendono denunce per aver trattato male colleghi e colleghe, di operai schiacciati, o che cadono da un ponteggio, o che vengono intrappolati con un braccio dentro un rullo e… vabbè, mi fermo qui.

Sarebbe bello con uno schiocco delle dita, magari uno schiocco divino, mettere fine a questa carneficina, alla quantitĂ  enorme di feriti e morti sul lavoro, senza parlare di tutte le malattie professionali legate alle attivitĂ  che si svolgono mentre facciamo il nostro dovere lavorativo.

Invece quello schiocco non c’è e non ci sarà mai, e quello che è nelle possibilità umane è cercare di limitare i danni e imparare a lavorare con il massimo della prudenza, capendo cosa facciamo, come dobbiamo farlo, con quali precauzioni, con quali misure di sicurezza.

Imparare, si, ma come? Con la formazione: è l’unica arma per evitare di essere scaraventati impreparati e inconsapevoli in cantiere, in fabbrica, in ufficio, insomma, in qualunque posto di lavoro, affinchĂ© tutti i dipendenti abbiano l’opportunitĂ  di acquisire le conoscenze e le competenze necessarie per svolgere il proprio lavoro in sicurezza.

La formazione inerente alla sicurezza sul lavoro è un imperativo per la prevenzione degli infortuni, in ogni azienda. Attraverso questo processo didattico vengono trasferite conoscenze e procedure essenziali per acquisire competenze che consentano di svolgere attività in modo sicuro.

In Italia, l’obbligo di fornire formazione ai lavoratori è sancito dall’articolo 37 del Decreto Legislativo 81/2008, che stabilisce chiaramente che il datore di lavoro è responsabile di fornire una formazione adeguata ai suoi dipendenti sulle questioni relative alla sicurezza sul lavoro, indipendentemente dal settore di attivitĂ  e dalla dimensione: questo significa che tutte le imprese, che abbiano almeno un lavoratore, sono tenute a garantire una formazione adeguata, senza alcun costo per i lavoratori e durante l’orario lavorativo.

La formazione dei lavoratori deve rispettare requisiti specifici e contenuti ben definiti. Questi requisiti sono stabiliti sia nel Decreto Legislativo 81/08 che nell’Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011.

Tutti i lavoratori sono tenuti a seguire un percorso formativo che presenta due livelli: un modulo di formazione generale, di durata minima di 4 ore, simile per tutti i lavoratori, indipendentemente dal settore di appartenenza dell’azienda, e che copre le nozioni fondamentali di sicurezza sul lavoro e fornisce le basi per prevenire gli infortuni, poi un modulo di formazione specifica, mirato ai rischi specifici dell’attivitĂ  lavorativa e alle procedure di lavoro, comprese le situazioni di emergenza.

La durata minima della formazione specifica varia a seconda dei rischi legati alle mansioni e alle caratteristiche del settore dell’azienda, 4 ore per aziende a Rischio Basso, ad esempio uffici e attivitĂ  artigianali, 8 ore per aziende a Rischio Medio, come l’agricoltura e la scuola, 12 ore per aziende a Rischio Alto, come le industrie, le costruzioni e la sanitĂ .

L’Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 stabilisce anche l’obbligo del datore di lavoro di fornire un aggiornamento della formazione in materia di salute e sicurezza a tutti i lavoratori.

Ogni 5 anni i lavoratori devono effettuare un aggiornamento di durata minima di 6 ore, in modo da assicurare di stare sempre al passo con le ultime normative e procedure in materia di sicurezza sul lavoro.

Il passo successivo, di cui non si può fare a meno, è l’addestramento: la teoria della formazione, se non si mette in pratica con l’addestramento, si perde prima o poi nei meandri della nostra mente, e si rischia di rendere arido e inutile quello che abbiamo imparato in aula o davanti allo schermo di un computer.

E allora formazione, informazione e addestramento si traducono in conoscenza delle procedure di sicurezza e delle regole sul posto di lavoro, consapevolezza dei rischi, uso corretto dell’attrezzatura, comportamenti sicuri e prudenti: la conseguenza sarĂ  la riduzione degli infortuni, la riduzione dei costi associati agli incidenti, l’incremento della produttivitĂ  e una migliore reputazione aziendale.

Mettiamocelo bene in testa: la formazione in materia di sicurezza sul lavoro è essenziale per prevenire infortuni, proteggere i lavoratori e promuovere un ambiente di lavoro sano e sicuro: le aziende devono considerarla come una priorità assoluta, un investimento, proprio come se si trattasse di un macchinario all’avanguardia di cui non si può fare a meno.

In primo piano
Da non perdere
Recensioni
Valutazione di ECCELLENTE
In base a 25 recensioni
E' stato molto coinvolgente e divertente poter condividere con Paolo ed Emiliano in diretta radio il mondo del real estate pugliese
Rico Conte
Rico Conte
2024-04-10
Ottima esperienza, Paolo ed Emiliano molto professionali e precisi!
alessandro pasqual
alessandro pasqual
2024-03-26
La conduzione ed i contenuti sono ottimi! Complimenti continuerò a seguirvi!
Angelica Bianco
Angelica Bianco
2024-03-22
Bellissima intervista e giornalisti top
Cristina Orsatti wedding planner
Cristina Orsatti wedding planner
2024-03-22
Casa Radio è una vera innovazione nel settore immobiliare, che permette di ascoltare molteplici temi, legati all’Abitare! Complimenti a tutto il team!
Federico Pagliuca
Federico Pagliuca
2024-03-13
Piacevolissima chiacchierata e notevoli gli spunti ricevuti per una piacevole ed interessante conversazione.
Fernando Caprino
Fernando Caprino
2024-02-21
Professionalità e passione garantita con persone che sanno metterti a tuo agio nel raccontarti e nell’offrire la tua esperienza e riflessioni al loro pubblico. Grazie.
Roberto “Roby'ncool” Vitali
Roberto “Roby'ncool” Vitali
2024-02-19
Ho trovato l’esperienza molto soddisfacente. Grande professionalità ma allo stesso tempo accoglienza.
Cristian Catania
Cristian Catania
2024-02-19
Esperienza interessante ed emozionante, conduttori simpaticissimi e di notevole supporto che mi hanno saputo mettere a mio agio fin da subito.
Stefano Sanciu
Stefano Sanciu
2024-02-19

Collabora con noi

Promuovi il tuo business con noi!

Siamo proiettati al 100% verso il nostro pubblico che, ci segue e si fida per la nostra straordinaria capacitĂ  di scegliere i migliori partners sul mercato.

  • Seleziona categoria

  • Seleziona l'autore